Automator Mac Virus

Cos’è Automator su Mac?

Automator è un’applicazione di Apple che in genere viene preinstallata con Mac OS X dalla versione 10.4. L’app Automator consente agli utenti Mac di creare “flussi di lavoro” con attività ripetitive automatizzate. Automator su Mac non è un virus, ma può causare qualche disturbo, motivo per cui potrebbe essere considerato un browser hijacker.

I dirottatori del browser si sono giustamente guadagnati la fama di alcune delle applicazioni Internet più fastidiose e irritanti nonostante non abbiano la malvagità di minacce come Ransomware o Trojan. Si rivolgono a tutti i tipi di browser, inclusi quelli come Chrome, Safari, Firefox e altri, e usano il loro schermo come piattaforma per una generazione aggressiva di centinaia di annunci, pop-up, banner e prompt di reindirizzamento della pagina. L’articolo di oggi riguarda un’applicazione chiamata Automator Mac “Virus”, che è un’altra aggiunta alla famiglia dei browser hijacker. Le caratteristiche principali di questa applicazione includono la sua capacità di spammare lo schermo con dozzine di annunci pay-per-click, di cambiare la home page del browser predefinito e di impostare un nuovo motore di ricerca predefinito, che avvia reindirizzamenti di pagina ad alcuni sponsorizzati siti web. Un altro tratto tipico di questo dirottatore riguarda il fatto che fino a quando non lo rimuovi completamente dal sistema, tutti i tuoi tentativi di navigare sul web senza vedere annunci, di mettere un altro motore di ricerca o di tornare alla vecchia home page saranno molto probabilmente inefficaci. Nelle righe successive, tuttavia, abbiamo preparato una serie di istruzioni che spiegano come rimuovere efficacemente Automator e disinstallare tutte le modifiche imposte da qualsiasi browser che potrebbe essere stato dirottato. Ecco perché, se vuoi sbarazzarti di questo software, ti suggeriamo di rimanere con noi e continuare a leggere.

L’app Automator su Mac

L’app Automator su Mac fornisce un’interfaccia drag and drop che consente agli utenti Mac di automatizzare le attività ripetitive. In genere, l’app Automator su Mac si presenta come un software preinstallato ma alcuni utenti lo trovano potenzialmente indesiderato.

Gli utenti spesso saltano alla conclusione che un terribile virus sia entrato nel loro sistema quando iniziano ad affrontare la costante generazione di annunci avviata da applicazioni come Automator Mac App. Tuttavia, i browser hijacker non sono altro che applicazioni che funzionano per il settore della pubblicità online. Sono strumenti utili che promuovono vari tipi di beni, servizi e siti Web correlati. Ma allo stesso tempo, sono anche una fonte di interruzioni della navigazione intollerabili, reindirizzamenti di pagina indesiderati e modifiche non autorizzate al browser. Per questo motivo, molti utenti preferiscono disinstallarli dai loro sistemi per rimuovere i loro annunci e le loro attività irritanti.

Il “virus” di Automator per Mac

Il “virus” di Automator Mac è un’applicazione distribuita da Apple con Mac OS X versione 10.4 e successive e non è un virus informatico. Il “virus” di Automator per Mac è progettato per aiutare gli utenti a svolgere attività ripetitive (come cambiare i nomi dei file, ridimensionare le immagini, backup di archivio, ecc.) Creando flussi di lavoro personalizzati automatizzati.

Molto spesso, applicazioni come Automator Mac “Virus” funzionano sulla base di modelli come Pay Per Click. Al fine di ottenere maggiori profitti per i loro creatori, tendono anche a ricorrere a diversi metodi operativi segreti che consentono loro di ottenere più clic sui loro annunci. Ad esempio, la maggior parte dei browser hijacker che si integrano con i browser degli utenti possono accedere alla cronologia, ai segnalibri e alle impostazioni personalizzate del browser. Ciò significa che possono facilmente visualizzare e monitorare quali pagine visiti, cosa esattamente digiti nel motore di ricerca, quali siti salvi tra i preferiti, ecc. Spesso possono anche tenere traccia di quali contenuti attirano la tua attenzione nei social network e altre piattaforme. Sulla base di queste informazioni, Automator potrebbe provare a reindirizzarti ad annunci pertinenti su cui hai maggiori probabilità di fare clic, nonché a reindirizzarti a siti che è più probabile che esplori. Tuttavia, possono anche metterti a rischio di infezione da virus molto reali come Ransomware o Trojan perché i reindirizzamenti a tutti i tipi di pagine possono comportare una potenziale esposizione a contenuti compromessi e trasmettitori di malware. A questo proposito, consigliamo sempre vivamente ai nostri lettori di astenersi dall’interagire con il contenuto generato dai dirottatori del browser e invece di disinstallare tali app fastidiose per impedire i loro tentativi di reindirizzare le loro ricerche a posizioni web casuali.

SOMMARIO:

Nome Automator
Tipo Reindirizzamento Pagine
Strumento di Analisi

Rimuovere Automator su Mac

In questa guida manuale, ti spiegheremo come eliminare Automator su Mac dal tuo computer in cinque semplici passaggi. Se hai già provato a eliminare Automator su Mac da solo ma non hai avuto successo, leggi attentamente le istruzioni seguenti e ripetile come vengono visualizzate.

Step1

Chiudere Safari nel caso in cui sia aperto è il primo passo. Se il browser non vuole chiudersi o l’app Automator gli impedisce di farlo, ecco come forzare la chiusura rapida di Safari:

  • Dal menu Apple fare clic sull’opzione Uscita forzata.
  • In alternativa, tieni premuti contemporaneamente (il tasto Comando che si trova accanto alla barra spaziatrice), Opzione (il tasto proprio accanto) ed Esc (il tasto nell’angolo in alto a sinistra della tastiera). Questo dovrebbe aprire la finestra di dialogo Forza chiusura applicazioni sullo schermo. Dall’elenco delle app, seleziona Safari e quindi premi il pulsante Uscita forzata. Quindi, conferma l’azione.

Step2

AVVERTIMENTO! LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DI PROCEDERE!

Una volta chiuso il browser Safari, apri Activity Monitor (Apri Finder e vai ad Applicazioni >>> Utilità >>> Monitoraggio Attività)

Dai uno sguardo attento a tutti i processi elencati nel Monitoraggio delle attività e, nel caso in cui rilevi un processo sconosciuto o qualcosa che ritieni sia correlato ai tuoi problemi recenti e all’app Automator, evidenziarlo con il mouse. Successivamente, seleziona il pulsante “i” che si trova in alto. Questo ti mostrerà un riquadro delle informazioni che dovrebbe assomigliare a questo:

chromeinfo

Nella parte inferiore della finestra delle informazioni, trova il pulsante Campione e fai clic su di esso per generare un campione del processo in questione.

chromesample

Se rilevi altri processi che ritieni possano essere parte del problema, fallo per tutti per determinare se sono effettivamente dannosi o meno. Per risultati ottimali, scansiona i file di esempio con uno scanner antimalware affidabile.

Step3

Dopo aver verificato i processi in Activity Monitor, è il momento di avviare il browser Safari ma senza lasciarlo caricare vengono precedentemente aperte le pagine. Per questo, tieni premuto il tasto Shift mentre apri Safari e una volta avviato il browser, rilascialo.

Se, nonostante mantenga il tasto Maiusc, Safari lancia ancora alcune pagine indesiderate, allora dovresti provare quanto segue:

  • Forza l’uscita da Safari come mostrato nei passaggi precedenti.
  • Quindi, disattiva la connessione Wi-Fi accedendo al menu del tuo Mac e selezionando Wi-Fi off, oppure scollega il cavo Internet se lo stai utilizzando per la connessione Internet.

Quindi, avvia nuovamente Safari tenendo premuto il tasto Maiusc. Non dovrebbe caricare nessuna pagina precedente.

Step4

Una volta avviato Safari, fai clic sulle sue Preferenze che si trovano nel menu Safari.

Preferences in Safari

Quindi, vai alla scheda Estensioni come mostrato nell’immagine:

extensions in safari

Dovresti vedere un elenco di tutte le estensioni che sono state installate sul tuo browser. Guarda attentamente l’elenco e premi il pulsante Disinstalla per eventuali estensioni che sembrano non familiari o che non desideri conservare. Non preoccuparti anche se decidi di disinstallare tutte le estensioni nell’elenco Estensioni, poiché nessuna di esse è essenziale per il normale funzionamento del tuo sistema.

Step5

In questo passaggio, ti mostreremo come pulire Safari dalle voci relative all’app Automator. Si consiglia di applicare le istruzioni seguenti a tutti i browser attualmente in uso per assicurarsi di gestire il software indesiderato una volta per tutte. Quindi, eccoli qui:

Vai al menu Safari e seleziona Preferenze. Quindi, tocca la scheda Privacy:
Privacy in Safari

Cerca l’opzione che dice “Rimuovi tutti i dati del sito web” e selezionala. Quindi confermare con “Rimuovi ora“.

Attenzione! Dopo aver selezionato questa opzione, tutti i dati del tuo sito web verranno rimossi, comprese le password salvate e le credenziali di accesso!

Quindi, torna di nuovo al menu Preferenze, ma questa volta seleziona la scheda Generale.

General Tab in Safari

Si aprirà una finestra di dialogo in cui potrai controllare se la tua home page è stata dirottata. Guarda nella home page archiviata e vedi l’indirizzo che è stato inserito lì. Se non è quello che hai impostato, cambialo in una home page che preferisci.
Default Home Page

Successivamente, vai al menu Cronologia e seleziona Cancella cronologia. Ciò garantirà che tutti i collegamenti relativi all’app Automator vengano rimossi e non si apra accidentalmente una pagina problematica.

firefox-512 Come rimuovere Automator da Firefox in OSX:

Se stai utilizzando Firefox come browser principale sul tuo Mac e devi rimuovere Automator da esso, ecco come farlo:

  • apri Firefox
  • clicca sull’icona del menu che si trova in alto a destra e si presenta cosìs mozilla menu 
  • seleziona Componenti aggiuntivi
  • dal menu a sinistra selezionare Estensioni

pic 6


chrome-logo-transparent-backgroundCome rimuovere Automator da Chrome in OSX:

 

Se stai utilizzando Google Chrome, ecco come gestire Automator in esso:

  • Avvia il browser Google Chrome
  • quindi, fai clic sull’icona del menu che assomiglia a questa chrome menu icon 
  • una volta nel menu, seleziona Altri strumenti
  • poi, dal menu a sinistra, fai tap su Estensioni.
  • esaminare attentamente l’elenco delle estensioni e una volta rilevata l’estensione problematica, selezionare l’icona del cestino per rimuoverla.

pic 8

  •  Quindi, fare nuovamente clic sull’icona del menu chrome menu icon 
  • Questa volta, vai su Impostazioni -> Cerca
  • Seleziona Gestisci motori di ricerca.
  • Lascia solo i motori di ricerca che utilizzi ed elimina tutto ciò che non ti è familiare o non ti piace.
  • Infine, ripristina le impostazioni di Chrome.
blank

About the author

blank

Petkov

Leave a Comment