Craa Virus


Craa

Craa è un rappresentante di Ransomware in grado di criptare diversi file. L’obiettivo principale di Craa è far pagare alle vittime un riscatto per liberare i loro file criptati.

Nel momento in cui l’infezione completa il processo di crittografia dei file, alla vittima viene detto che l’unico modo per riavere le informazioni sigillate è pagare un riscatto a un determinato portafoglio di criptovalute. Se trasferisce il denaro, riceverà presumibilmente una speciale chiave di decrittazione. Ma è chiaro che fidarsi di tali promesse provenienti da criminali informatici anonimi non è una buona idea. Il motivo è che non si può essere sicuri che gli hacker dietro il Ransomware intendano davvero fornire la chiave di decriptazione necessaria. Inoltre, in questo scenario, se optate per l’opzione di pagamento, spenderete una quantità considerevole di denaro senza alcuna garanzia sul futuro dei vostri file e del vostro computer. Inoltre, l’importo del riscatto può essere piuttosto alto, e questo è un altro motivo per cui è preferibile cercare alternative per rimuovere l’infezione e ripristinare i dati.

Il virus Craa

Il virus Craa è un cryptovirus e affrontarlo può essere piuttosto impegnativo. Tuttavia, la guida alla rimozione del virus Craa presente in questa pagina può aiutarvi a sbarazzarvi dell’infezione dal vostro sistema. Inoltre, la rimozione di un Ransomware come questo è molto importante, perché se il virus opera sul computer, qualsiasi nuovo file che si desidera scaricare o creare verrà probabilmente crittografato.

Inoltre, se si decide di collegare un dispositivo esterno come una chiavetta USB o uno smartphone, il virus potrebbe criptare anche i file memorizzati. È importante ricordare che se si dispone di backup dei file criptati su dispositivi esterni, una volta rimosso il virus, è possibile collegarli al computer e ripristinare le informazioni. Se Craa non è stato rimosso correttamente, invece, l’unica possibilità di ripristinare le informazioni potrebbe andare persa.

La crittografia dei file Craa

La crittografia dei file Craa è il problema più grande che si incontra se il computer è infettato da questo cryptovirus. Il problema della crittografia dei file Craa è che rimane sui documenti anche dopo la rimozione del malware. Come già detto, la chiave di decrittazione corrispondente è il modo normale per sbloccare un’informazione che è stata crittografata.

Craa File

Tuttavia, anche pagando il riscatto (azione che vi sconsigliamo di intraprendere), potrebbe non essere sempre possibile ottenere la chiave dagli hacker. Pertanto, è necessario cercare altre tecniche per ripristinare le informazioni. Scoprirete alcune di queste tecniche nella seconda parte della nostra guida alla rimozione. Purtroppo, anche dopo aver utilizzato i metodi di ripristino dei file suggeriti, non possiamo dare ai nostri lettori alcuna garanzia sul futuro dei loro record. Di solito, affrontare una minaccia di questo calibro è davvero difficile, soprattutto se si tratta di una minaccia nuova come Craa, Coba o Coaq. È possibile che si riesca a recuperare alcuni dei propri file, soprattutto se alcuni backup sono stati lasciati su altri dispositivi o su un cloud storage. Ma prima di cercare di recuperare qualcosa, ricordate di rimuovere il virus dal sistema.

SUMMARY:

NomeCraa
TipoRansomware
Strumento di rilevamento

Rimuovere Craa Ransomware


Step1

Innanzitutto, assicuratevi di scollegare qualsiasi unità USB o dispositivo di archiviazione esterno prima di iniziare il processo di rimozione di Craa. Per precauzione, dovreste anche scollegare il computer da Internet, in modo che il ransomware non possa ricevere istruzioni dai suoi server.

Un passo che consigliamo è quello di aprire questa guida alla rimozione su un altro dispositivo e seguire le istruzioni da lì, oppure salvare queste istruzioni per la rimozione di Craa nei segnalibri del browser, in modo da non doverle cercare a ogni riavvio del sistema. In questo modo il resto del processo di rimozione si svolgerà più agevolmente.

L’ultimo passo consiste nel riavviare il computer in modalità provvisoria. È sufficiente fare clic su questo Safe Mode e seguire le istruzioni fornite se non si sa come fare. Dopodiché, tornate a questa pagina e proseguite con il passo 2.

Step2

ATTENZIONE! LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DI PROCEDERE!

[first_guide_it

Utilizzando la combinazione di Ctrl+Maiusc+ESC è possibile avviare il Task Manager sullo schermo del computer infetto. Passare alle schede in alto e fare clic sulla scheda Processi. Ordinare l’elenco dei processi correlati al ransomware in base all’utilizzo della memoria e della CPU e cercare i processi con nomi sospetti.

malware-start-taskbar

Se notate processi sospetti, cercate maggiori informazioni su di essi online, quindi aprite la cartella di localizzazione di ciascuno di questi processi (facendo clic con il pulsante destro del mouse e scegliendo Apri posizione file) e utilizzate lo scanner qui sotto per verificare la presenza di malware in quella cartella.

Each file will be scanned with up to 64 antivirus programs to ensure maximum accuracy
This scanner is free and will always remain free for our website's users.
This file is not matched with any known malware in the database. You can either do a full real-time scan of the file or skip it to upload a new file. Doing a full scan with 64 antivirus programs can take up to 3-4 minutes per file.
Drag and Drop File Here To Scan
Drag and Drop File Here To Scan
Loading
Analyzing 0 s
Each file will be scanned with up to 64 antivirus programs to ensure maximum accuracy
    This scanner is based on VirusTotal's API. By submitting data to it, you agree to their Terms of Service and Privacy Policy, and to the sharing of your sample submission with the security community. Please do not submit files with personal information if you do not want them to be shared.

    È necessario innanzitutto interrompere il processo in esecuzione facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla scheda Processi e scegliendo Termina processo se sono state rilevate minacce nella cartella. È quindi necessario rimuovere dalla cartella Percorso file tutti i file che la scansione ha identificato come potenzialmente dannosi.

    Una volta terminato, utilizzate il tasto Win e R per aprire una finestra di esecuzione e inserite il seguente comando per verificare che il file Hosts non abbia subito modifiche indesiderate.

    notepad %windir%/system32/Drivers/etc/hosts

    Premere Invio per eseguire il comando e aprire il file Hosts. Individuate quindi Localhost nel testo e verificate se vi sono elencati indirizzi IP dall’aspetto strano. Se, ad esempio, vi imbattete in IP che non sembrano appartenere a una rete affidabile, segnalateli nell’area commenti di questo post, in modo che possiamo darvi un’occhiata e farvi sapere qual è l’azione migliore da intraprendere.

    hosts_opt (1)

     

    Quindi, inserire “msconfig” nella barra di ricerca del menu Start e fare clic su Invio. Sullo schermo apparirà una nuova finestra chiamata “Configurazione del sistema”. Le voci della scheda “Avvio” devono essere controllate attentamente per individuare eventuali componenti legati al ransomware. Se ne trovate, disabilitate le voci di avvio che ritenete collegate all’infezione, quindi fate clic su “OK” per salvare le modifiche.

    msconfig_opt

    Step4

    Il software dannoso può rimanere inosservato su un computer il più a lungo possibile, modificando segretamente il registro di sistema. Poiché il malware ha installato i file Craa sul computer, è necessario utilizzare l’Editor del Registro di sistema per individuarli e rimuoverli. Come conseguenza di questa azione, il computer sarà libero dalle tracce del ransomware. Per farlo, digitate regedit nella barra di ricerca di Windows e poi premete Invio sulla tastiera per aprire l’Editor del Registro di sistema.

    Premendo contemporaneamente CTRL e F, è possibile avviare una finestra Trova e cercare i file associati al virus. Per iniziare a cercare i file correlati al ransomware, digitate il nome della minaccia nella casella Trova e poi fate clic su Trova successivo.

    Attenzione! La rimozione di minacce malware sofisticate come Craa può essere difficile da eseguire manualmente. Se pensate che l’infezione sia ancora presente sul vostro computer, utilizzate lo strumento di rimozione malware professionale disponibile sul nostro sito web. Inoltre, è possibile utilizzare questo strumento per proteggere il sistema da future infiltrazioni di virus.

    Altri file correlati al ransomware possono essere trovati nelle seguenti cinque posizioni del computer, per questo motivo vi consigliamo di controllare anche questi. Per aiutarvi a trovare qualsiasi file nuovo o strano, digitate prima ciascuna delle frasi di ricerca qui sotto nella barra di ricerca di Windows e premete Invio per aprirle.

    1. %AppData%
    2. %LocalAppData%
    3. %ProgramData%
    4. %WinDir%
    5. %Temp%

    Tutti i file contenenti codice potenzialmente pericoloso devono essere rimossi con cura solo dopo essere assolutamente convinti della loro appartenenza al pericolo. Si consiglia inoltre di rimuovere tutti i file temporanei presenti sul computer, selezionando tutto ciò che si trova nella cartella Temp ed eliminandolo.

    Step5

    Come decriptare i file Craa

    I dati crittografati dal ransomware possono essere difficili da decifrare anche per i professionisti del settore. A seconda del tipo di ransomware utilizzato, le tecniche di decriptazione possono variare, rendendo più difficile il recupero dei dati. Se non siete esperti di questo tipo di minacce, osservate le estensioni dei file allegati ai dati crittografati per determinare quale versione di ransomware li ha crittografati.

    Prima di iniziare il recupero dei dati, tuttavia, è necessario utilizzare un potente strumento antivirus (come quello presente in questa pagina) per eseguire una scansione completa del sistema. Una volta che il sistema è stato accuratamente ripulito da tutti i pericoli, si può procedere alla verifica delle opzioni di recupero dei file.

    Prossimo Djvu Ransomware

    STOP Djvu Ransomware è una variante di ransomware appena scoperta che sta criptando i file e chiedendo un riscatto alle vittime di tutto il mondo. Questo malware aggiunge spesso il suffisso .Craa ai file crittografati. Nonostante si tratti di una nuova minaccia, tuttavia, i decrittatori come quello presente nel link sottostante potrebbero essere in grado di aiutarvi a recuperare i dati crittografati, quindi provate.

    https://www.emsisoft.com/ransomware-decryption-tools/stop-djvu

    Dopo aver scaricato l’applicazione STOPDjvu.exe, assicurarsi di leggere il contratto di licenza e le istruzioni associate prima di avviare il processo di decriptazione. Le chiavi offline sconosciute o gli schemi di crittografia online potrebbero non essere decifrati da questa applicazione, pertanto il recupero al 100% non è garantito in tutti i casi.

    Nel caso in cui abbiate problemi a gestire manualmente il ransomware Craa, potete utilizzare il software antivirus consigliato per rimuoverlo. Se siete preoccupati per la sicurezza di un file in particolare, potete utilizzare il nostro free online virus scanner per eseguire una scansione manuale del file. 

     

    [facebook_like]

    About the author

    blank

    Valentin Slavov

    Leave a Comment